Biografia

Giampaolo Bertuzzi nasce a Piacenza il 17/08/1964.
Fin da bambino esprime una decisa sensibilità artistica ed è, quando all'età di dodici anni, la nonna gli regala la sua prima chitarra acustica, che ha inizio la sua passione ed amore per la musica.
Sono da poco passati gli anni roventi del '68, in Italia è arrivato il rock e Giampaolo scopre i Beatles.
La magica musica dei Fab Four è un messaggio d'amore e di pace universale, Giampaolo lo fa suo.
Gli viene facile cantare come Paul Mc Cartney, la sua voce e il suo cuore sono in assoluta sintonia quando, Giampaolo, ancora ragazzino, suona le cover dei Beatles insieme a gruppi di amici uniti dalla sua stessa passione per il quartetto di Liverpool.
A 24 anni Giampaolo abbandona gli studi universitari intrapresi, sente di dover vivere fino in fondo nel suo mondo: LA MUSICA. Va a vivere in campagna nella romantica Castell'Arquato. Il contatto con la natura gli fa prepotentemente uscire la voglia di comporre e, istintivamente, lo fa in inglese; lui è da sempre ispirato dalla musica dei Beatles.

Nel 1988 Giampaolo incontra il produttore compositore Marco Tansini, all'epoca contitolare dei Morning Studios a Milano. Insieme lavorano a diverse produzioni discografiche e sono gli stessi artisti che frequentano lo studio che spesso si avvalgono della collaborazione di Giampaolo nei loro dischi; il sassofonista A. Moro lo vuole come cantante, D. Dosi autore di "Tutte le strade", Lena Biolcati, E. Scollo ed altri.

Copertina


Nel 1992 Giampaolo e Tansini riescono a terminare il loro progetto e producono il primo CD di Giampaolo Bertuzzi negli studi della Tanzan Music.






Ed è sempre nel 1992 che la C.G.D. Warner ingaggia con contratto Giampaolo perchè lo vuole nella sua scuderia.
E' nello stesso anno che Giampaolo partecipa al festival di Sanremo nelle nuove proposte con la canzone "Un altro mondo nell'universo".





Nello stesso anno parte in tour in Italia con le 14 tappe del Nuovo Cantagiro di E. Radaelli.



E' in concomitanza del Cantagiro che Giampaolo è invitato a cantare presso i maggiori eventi musicali, come, ad esempio, la festa allo stadio Olimpico di Roma della squadra Lazio; in questa festa erano presenti ospiti, anche internazionali, quali la nota cantante Emy Stewart.

Giampaolo nel 1993 incontra il musicista chitarrista Roby Facini che, ad oggi, sono ben 35 anni che è al fianco di Riccardo Fogli. Roby è da sempre innamorato dei Beatles così come lo è anche Giampaolo, la loro passione li unisce e decidono di ricostituire la band degli Shout! (la band nasce negli anni ‘80 come cover dei Beatles, dall’entusiasmo di Roby Facini). I musicisti amici che suonano insieme in questa band sono:

Copertina

Giampaolo cantante Roby Facini chitarra, voce Franz Dondi basso Giacomo Fava chitarra, voce Sandro Ravasini batteria


Per Giampaolo sono anni fatti di concerti con gli Shout! ma non smette mai di scrivere i suoi pezzi. E’ nelle sue canzoni che si esprime e meglio vive la sua coscienza d’amore per la vita.

Copertina

Nel 1995 Giampaolo e gli Shout! producono il CD A corner of heaven composto da 13 brani dei Beatles e 5 pezzi in inglese firmati da Giampaolo e Roby. Durante il tour che fanno a promozione del CD sono tanti gli amici artisti che sono ospiti in concerto, Giorgio Faletti, Andrea Fornili, Riccardo Fogli.




Riccardo a stretto contatto con gli Shout! vuole e fa suo un pezzo di Giampaolo e Roby, Darlin' I love you. Nel 1995 la band partecipa al concorso "Trento rivive i Beatles" organizzato dai beatlesiani d’Italia con la giuria presieduta da Yoko Ono, (sono circa 300 i gruppi partecipanti provenienti da tutta Italia). I vincitori saranno gli Shout! Hanno una marcia in più!

Copertina

Nel 1996 Giampaolo, Roby Facini e Giorgio Faletti partecipano ad un concorso indetto dall’U.N.I.C.E.F. e scrivono il brano "Per quando Natale non è".
Vincono il concorso! La canzone verrà fatta cantare dall’ex attaccante del Milan G. Weah.




Copertina


Nel 1998 Giampaolo fraquenta il tastierista Joe Vescovi e questo nuovo incontro, sarà per lui decisivo per autoprodurre il suo terzo CD I’ve got a feeling 14 brani interamente scritti e cantati da Giampaolo.



E’ tramite Joe Vescovi che Giampaolo fa distribuire il suo CD dall’editore musicista Beppe Crovella proprietario dell’etichetta Electromantic Music. Purtroppo i canali di distribuzione non risultano "giusti" ed il CD viene scarsamente promosso, quindi il progetto non riscontra l’atteso successo.

Nel 1999 Giampaolo decide di prendersi una pausa di riflessione, dà una svolta alla sua vita trasferendosi a vivere a Tenerife con la sua inseparabile chitarra. L’isola è prevalentemente abitata e frequentata da un turismo inglese, è piena di live music Bar e di musicisti che fanno covers ce ne sono tanti, ma nessuno canta i Beatles. Per due anni fa covers dei Beatles con alcune bands, ma spesso li canta e li suona da solo, unplugged con la sua Eko 12 corde e gli inglesi lo trovano assolutamente perfetto.

Al suo rientro in Italia ritrova il suo musicista amico di sempre Roby che ancora, come Giampaolo, ha voglia di cantare e suonare; è l’unico modo che conoscono per divertirsi ancora! E’ fatta, si riuniscono gli Shout!

Giampaolo in tutti questi anni ha scritto diverse canzoni di cui molte ancora inedite. Canzoni scritte ed interpretate con una nuova maturità artistica, canzoni "pulite" con dolci armonie così come è Giampaolo.


Back